Cronaca

Nuove recinzioni in piazza Cavour. Regalate da Binda

alt L’intervento di restyling
L’ex assessore: «È un impegno che mi sono sentito di prendere verso Como»

 

Il restyling di piazza Cavour inizia grazie ai privati. L’intervento di un finanziatore ha permesso di rimettere completamente a nuovo gli archetti che delimitano le aiuole del salotto del capoluogo lariano. I lavori sono stati completati ieri e sono stati “consegnati” alla città.
Il benefattore, che non ha voluto rivelare l’entità

dell’investimento, è Nini Binda, ex assessore del capoluogo. Ieri, terminati i lavori, è arrivato in piazza Cavour con il sindaco Mario Lucini, l’assessore ai Lavori pubblici Daniela Gerosa e l’architetto che ha seguito l’intervento, Gian Marco Martorana.
Un’occasione per rendersi conto di persona dei risultati dell’opera per consegnare simbolicamente alla città la piazza rinnovata.
«Quando si fa un regalo non è mai bello dire quanto si è speso – risponde Binda alla domanda sull’entità dell’intervento – Abbiamo rimesso completamente a nuovo tutti gli archetti delle aiuole, per un totale di 136 metri. È un impegno che mi sono sentito di prendere verso la città. Ringrazio l’amministrazione comunale perché il sindaco mi ha subito risposto personalmente e nell’arco di pochi giorni ha dato il via libera per realizzare il lavoro».
La speranza è che sia solo il primo passo.
«Se qualcuno vuole mettersi al servizio della città rispondere è il minimo che l’amministrazione possa fare – sottolinea il sindaco di Como, Mario Lucini – Quando abbiamo saputo dell’offerta per rifare gli archetti ci siamo subito attivati e abbiamo messo a punto una semplice convenzione che ci ha permesso nel giro di tre settimane di passare all’azione e, ora, di avere già un risultato concreto».
Soddisfazione anche per l’assessore ai Lavori pubblici Daniela Gerosa, che tra i prossimi passi ancora da compiere annuncia anche la definizione del piano dell’arredo urbano.
«È un graditissimo regalo fatto da una persona che ama e ha sempre amato la città – ha detto la Gerosa – Ora sarà compito di tutti prendersi cura in prima persona di quello che è pubblico». L’amministrazione comunale sarebbe pronta anche a tutelare lo spazio pubblico in termini economici in caso di manifestazioni che si svolgano in piazza Cavour.
«Valuteremo la possibilità, in caso di eventi che si svolgano sulla piazza – aggiunge la Gerosa – di prevedere anche per chi ottiene in concessione lo spazio una fidejussione a copertura dell’eventuale ripristino dei danni che dovessero essere arrecati».

Anna Campaniello

Nella foto:
Da sinistra, Daniela Gerosa, Mario Lucini e Nini Binda ieri in piazza Cavour (Mv)
22 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto