Nuovi giardini a lago di Como, fumata grigia. La giunta rinvia l’ok al progetto
Territorio

Nuovi giardini a lago di Como, fumata grigia. La giunta rinvia l’ok al progetto

Un’intera fascia a lago, da piazza Sant’Agostino a Villa Olmo in via Cantoni, passando per i giardini a lago, ridotta contemporaneamente a cantiere o quasi.
Uno scenario, ma sarebbe meglio parlare di un incubo, che nella serata di mercoledì ha quasi preso fisicamente posto tra sindaco e assessori durante la riunione fiume della giunta comunale a Palazzo Cernezzi.
Il tema specifico era proprio quello del maxi-intervento che riguarderà i giardini a lago, con la realizzazione – in tutto o in parte – del progetto che ha vinto il concorso indetto da Palazzo Cernezzi. Un milione e mezzo di euro la spesa massima per cambiare radicalmente il volto del polmone verde, ma assai malandato, della città.
Il problema è che per realizzare il nuovo specchio d’acqua tra Tempio Voltiano e Monumento ai Caduti, la futuristica pensilina coperta lunga 80 metri con i piccoli padiglioni adibiti a chioschi e piccoli shop, la trasformazione della storica pista di pattinaggio in campi da basket, volley e anello da corsa – ecco, per tutto fare questo – l’area potrebbe essere inagibile per lungo tempo.
Il che, con Villa Olmo ridotta a cantiere ancora per un anno e il calvario paratie ora tamponato ma ben lungi dall’essere risolto, sarebbe un problema enorme.
Da qui, dunque, lo stallo, con la giunta che ieri non ha approvato il progetto preliminare come invece atteso. Se ne riparlerà tra una settimana. Quando altri due nodi relativi al progetto dei giardini dovranno essere sciolti: la scelta dei lotti in cui suddividere l’intervento per minimizzare l’impatto e poi il reperimento fondi. Perché il progetto vincitore, se realizzato interamente, costerebbe un milione e mezzo. Ma oggi, a bilancio per quella voce, in Comune ce n’è meno di un terzo: 400mila euro. E la differenza non è da poco.
E.C.

1 settembre 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto