Nuovi insediamenti in città: l’esecutivo accelera

La decisione
La giunta di Como, così come previsto dal cosiddetto Decreto sviluppo, ha confermato che a breve approverà tutti i piani attuativi conformi al piano regolatore senza passare dalla “tagliola” del consiglio comunale. «Stiamo parlando di piani la cui istruttoria è già stata completata e i cui progetti sono già stati valutati dagli uffici – ha spiegato il sindaco Stefano Bruni – Questi piani, inoltre, sono tutti conformi al piano regolatore vigente e non sono quindi il frutto di una norma che

sarà deliberata da questa giunta». L’elenco dei progetti sarà definito nei prossimi giorni dagli uffici comunali.
«I progetti in questione non comporteranno nuova cementificazione – ha aggiunto il sindaco – perché riguarderanno aree industriali ora dismesse che verranno così riqualificate e i cui progetti prevedono un’edificazione inferiore a quella attualmente esistente».
I proventi derivanti da questi nuovi insediamenti potrebbero ridare ossigeno alle casse comunali. Oggi il Comune può spendere al massimo 50mila euro al mese per investimenti.

Nella foto:
Per ottenere l’ok, i progetti dovranno essere conformi al piano regolatore vigente

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.