Nuovi successi per Mattia Vacca. Miete premi in tre continenti

alt

Fotografia

(l.m.) Nuovi successi per Mattia Vacca, fotografo del “Corriere di Como” che continua a mietere premi importanti. Ha appena vinto il secondo premio del Royal Photographic Society Awards, il concorso più vecchio del mondo (istituito ben 156 anni fa). Andrà a Londra a ritirarlo tra due settimane, in attesa della mostra itinerante del premio che toccherà le principali città inglesi.
Mattia inoltre ha vinto il primo premio della categoria “Fotogiornalismo” all’American

Aperture Awards, con un reportage dalla Bosnia, e il primo premio assoluto alla Snowden Photography Competition in Australia, con uno scatto delle miniere di marmo in Sardegna. Vacca è anche tra i finalisti dell’Art of Photography Show di San Francisco, sempre con il lavoro sulla Bosnia, e tra i finalisti dell’accademia Apulia Awards con un nuovo lavoro sul Carnevale di Schignano, di cui abbiamo dato una anticipazione nella nostra sezione “Lario ad Arte” sul sito www.corrieredicomo.it. Per l’anniversario del massacro di Srebrenica gli è stato inoltre dedicato un servizio con intervista sulla rivista “Vice Magazine”. I nuovi premi aprono a Mattia altrettante occasioni per mostre internazionali.

Nella foto:
Sopra e a sinistra, due scatti di Mattia Vacca tratti dal reportage in Bosnia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.