Nuovo salvataggio nel lago. L’eroe è un ex vigile del fuoco

alt

Dongo

A tre giorni di distanza dal salvataggio di una donna nelle acque del primo bacino del Lago di Como, un episodio del tutto analogo è accaduto a Dongo, dove un uomo di 75 anni è stato soccorso e – forse – strappato alla morte dal tempestivo intervento di un ex vigile del fuoco.
Ieri mattina, poco dopo le 10, nello specchio d’acqua antistante il comune dell’Altolago, alcuni passanti hanno visto il corpo di un uomo che galleggiava a testa in giù. Senza pensarci un attimo, un ex pompiere del

distaccamento di Dongo oggi in pensione, Sandro Poncia, aiutato da altre due persone ha portato a riva il corpo e, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza e dei sanitari del 118, ha messo in atto sul 75enne le cosiddette pratiche di rianimazione cardio-polmonari (Rcp).
L’anziano portato a riva è stato subito dopo ricoverato nel reparto di rianimazione all’ospedale “Moriggia Pelascini” di Gravedona ed Uniti. Le sue condizioni sono giudicate molto gravi, la prognosi resta ovviamente riservata.

Nella foto:
Nuovo salvataggio nelle acque del lago, questa volta a Dongo in Altolario

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.