Nuovo tunnel di Pusiano, le critiche degli ambientalisti

alt

Il Circolo “Ilaria Alpi”: «Inutile e dannoso»

«C’è la certezza che il tunnel di Pusiano, inutile e dannoso, venga mai ultimato?». Se lo chiede il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” rispetto al cantiere che è stato appena inaugurato. Alla cerimonia l’assessore regionale alle Infrastrutture, Maurizio Del Tenno, aveva criticato gli ambientalisti contrari all’opera. Il Circolo ribatte con il presidente Roberto Fumagalli: «Noi ambientalisti non ci siamo limitati a definire la nuova strada come inutile e dannosa, ma da sempre chiediamo che i

problemi del traffico vengano risolti tramite interventi alternativi che, necessariamente, devono passare per una mobilità più sostenibile».
Rispetto al tunnel, il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” elenca possibili rischi ambientali: «L’escavazione in trincea e in galleria potrebbe mettere a rischio le falde acquifere, che in parte alimentano il lago di Pusiano, e i pozzi dell’acqua potabile. Per non parlare dell’impatto sul paesaggio: la nuova strada, con gli svincoli e le mega rotonde, avrà un effetto fortemente negativo sul paesaggio naturale del lago e delle sue sponde».
«Il tunnel avrà un costo esorbitante: un impegno di spesa di circa 23 milioni di euro – conclude Fumagalli – Il rischio è che il cantiere, una volta avviato, non venga portato a termine se dovessero venire a mancare i fondi pubblici per realizzare l’intera opera. Il progetto è un azzardo che ci potrà costare caro».

Nella foto:
La ricostruzione grafica del tunnel che, nei progetti, eviterà l’attraversamento di Pusiano

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.