Obbligo vaccinale, 21.530 gli inadempienti a fine 2017

Vaccinazioni

Molti inadempienti all'obbligo vaccinale Molti inadempienti all’obbligo vaccinale

Cifre elevate per quanti ancora non hanno fatto vaccinare i figli. Sono infatti 21.530 gli inadempienti a quest’obbligo, così come rilevato dall’Ats Insubria a fine 2017 nelle province di Como e Varese. Somma dalla quale vanno però sottratti 1.837 soggetti che avrebbero prenotato il vaccino che, va ricordato, deve essere fatto entro il 10 marzo. I dati forniti dal Dipartimento Igiene e Prevenzione Sanitaria sono stati ricavati dall’anagrafe informatica vaccinale. A giugno 2017, quando entrò in vigore il decreto del ministro Beatrice Lorenzin, i minori fino ai 16 anni residenti in Ats Insubria soggetti ad obbligo vaccinale erano risultati 201.046. All’interno di questa fetta di popolazione, il numero di inadempienti al 7 giugno scorso è risultato pari a 25.119, dato comprensivo anche di coloro a cui mancava una sola dose di un unico vaccino tra tutti quelli previsti in base all’età dal calendario vaccinale regionale. I cosiddetti “recuperati”, ovvero i soggetti inadempienti al 7 giugno che hanno eseguito il recupero di almeno una dose di un vaccino mancante entro il 31 dicembre, sono 3.589. In questa data, ai referenti delle Asst risultavano inoltre prenotati per vaccinazione prima del 10 marzo 549 soggetti per la Asst Lariana. Manca ormai poco più di un mese al termine ultimo entro cui i genitori che non avessero già provveduto, dovranno consegnare alla scuola il certificato vaccinale aggiornato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.