«Occasione unica, non possiamo perderla»

Gli amministratori locali
(a.cam.) «Crediamo molto nella variante della Tremezzina. Questa è un’occasione unica e sono convinto che la Regione farà la sua parte e che saranno messe a disposizione tutte le risorse per realizzare l’opera». Massimo Castelli, comandante della polizia locale della Tremezzina, si occupa della Regina e in particolare della variante dal 1999, quando era sindaco di Ossuccio.
«C’è stato un grandissimo impegno per arrivare alla progettazione – dice Castelli – È davvero un’opera fondamentale per il territorio e non solo. Parliamo di una strada di rilevanza nazionale e internazionale: non posso pensare che ci lasceremo scappare l’occasione per passare dalle parole ai fatti. La nuova Tremezzina migliorerà notevolmente la qualità della vita in tutta l’area e i benefici saranno notevoli».
Decisamente più scettico Giancarlo Pini, assessore al Turismo del Comune di Griante. «Si parla da trent’anni di questa variante e ormai non credo più che sarà davvero realizzata – dice – Ne avremmo bisogno, certo. È un’opera fondamentale per viabilità e turismo, che ne gioverebbe tantissimo. Purtroppo temo che rimarrà un sogno».

Nella foto:
Un’immagine consueta per chi percorre la Regina, con le vetture incolonnate

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.