“OccidOriente” per il Burkina Faso

Al San Guanella
“OccidOriente – Terra di mezzo”, la fortunata pièce con Marco Ballerini e Laura Negretti (nella foto), porta sul palco i temi della multiculturalità oltre i soliti luoghi comuni. La drammaturgia è di Hamid Ziarati che, a sua volta, si è liberamente ispirato al racconto Il manichino dietro il velo di Sadegh Hedayat, da molti considerato il Kafka iraniano. Il progetto teatrale di Laura Negretti, con le scenografie di Armando Vairo, racconta con poesia l’amore/odio tra Oriente e Occidente visti attraverso gli occhi di due donne all’apparenza completamente diverse: una giovane iraniana che vive a Teheran e un manichino di donna che ha trascorso tutta la sua vita in una vetrina di una città. La pièce verrà rappresentata venerdì 12 dicembre, alle 21, all’auditorium San Guanella, in via Tommaso Grossi a Como, per una speciale serata organizzata dall’associazione Burkinabè di Como, per raccogliere fondi a favore dei bambini del Burkina Faso. La rappresentazione sarà preceduta da una testimonianza sull’immigrazione e sulla recente crisi in Burkina Faso, sfociata in un colpo di stato, e da una sfilata con costumi del Burkina Faso. Ingresso con offerta libera.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.