Ocse, tabagismo resta prima causa di morte prematura in Ue

'Circa 700.000 decessi all'anno'

(ANSA) – PARIGI, 19 NOV – Il tabagismo "resta la principale causa di morti premature nell’Unione europea, con circa 700.000 decessi all’anno": questo l’avvertimento lanciato dall’Ocse nel rapporto ‘Health at a Glance’ presentato oggi a Parigi. "Nonostante i progressi realizzati nella riduzione del tabagismo nel corso degli ultimi decenni – precisa l’Ocse – il consumo di tabacco resta il principale fattore di rischio comportamentale per la salute, contribuendo a circa 700.00 morti all’anno nei Paesi dell’Ue". Vi si aggiunge il consumo eccessivo di alcol "che contribuisce a circa 255.000-290.000 decessi annuali nei paesi dell’Ue". "Un terzo degli adulti segnalano almeno un episodio di consumo intenso (‘binge drinking’) nel corso dell’ultimo mese e oltre un quinto degli adolescenti di 15 anni dichiara di essere stati in stato di ebbrezza più di una volta nella vita". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.