Oggi in città l’arrivo del “Lombardia”. Partenza da Bergamo, traguardo in piazza Cavour. Le indicazioni per la viabilità

La partenza del Giro di Lombardia lo scorso anno a Bergamo (Rcs-LaPresse)

È dedicato a Felice Gimondi, tra i più grandi protagonisti nella storia del ciclismo nazionale e internazionale, scomparso lo scorso 16 agosto, il Giro di Lombardia 2019, la “classica-monumento” che scatta questa mattina da Bergamo per poi terminare, dopo 243 chilometri, in piazza Cavour a Como, dove l’arrivo della corsa è previsto dopo le 16.30.
Molti i grandi nomi attesi al Lombardia. Tra gli iscritti tre vincitori delle “classiche-monumento” del 2019: Philippe Gilbert, Alberto Bettiol e Jakob Fuglsang. In corsa anche i trionfatori di Vuelta e Tour, rispettivamente  lo sloveno Primoz Roglic e il colombiano Egan Bernal. In gara pure il due volte dominatore in piazza Cavour, Vincenzo Nibali (2015 e 2017), e i migliori delle edizioni 2016 e 2014, il colombiano Esteban Chaves e l’irlandese Daniel Martin.
Il via, come detto, sarà dato a Bergamo alle 10.35; le salite decisive del Triangolo Lariano (Ghisallo e Muro di Sormano) precederanno le ascese alle porte della città (Civiglio e Valfresca). Poi il traguardo in piazza Cavour, previsto dalle 16.35 in poi, a seconda della velocità media che sarà tenuta dai corridori.
Le emittenti di ben 193 nazioni saranno collegate per seguire l’evento curato da Rcs Sport, che porterà ancora una volta il Lario alla ribalta in tutto il mondo, con significative ricadute in termini di promozione turistica.
La corsa sul Lario
L’arrivo in città del Giro di Lombardia prevede, come sempre, una serie di provvedimenti che riguardano il transito e i parcheggi. Molte limitazioni alla sosta sono già scattate nei giorni scorsi, soprattutto nella zona di piazza Cavour e in zona stadio.
Stop al traffico, oggi, su Lungo Lario Trento e Trieste e in piazza Cavour dalle 14.15 alle 23, o comunque fino al termine delle operazioni di smontaggio delle tribune dell’arrivo.
L’edizione 2019 del “Lombardia” entrerà nel territorio comunale di Como verso le 15.40 (l’orario dipende dall’andamento tenuto dai corridori). In ogni caso dalle 15.30 e fino al passaggio della vettura “fine corsa” vengono interdette alla circolazione (la sosta sarà vietata fin dalle 10 del mattino) le strade interessate dalla gara: via Torno, piazza Amendola, via Manzoni, piazza del Popolo, via Dante, via Tommaso Grossi, via per Brunate, via per Civiglio, via dei Patrioti, piazza Quinto Alpini, via Appiani, piazza Concordia, via Ghislanzoni, Provinciale 37, via Zampiero, piazza Martignoni, via della Pila, via Rienza, via Briantea, via Piave, via Ambrosoli, viale Giulio Cesare, viale Roosevelt, viale Innocenzo XI, piazzale San Rocchetto, viale Masia, viale Fratelli Rosselli, piazzale San Rocchetti, via Masia, piazzale Santa Teresa, via Bixio, via XXVII Maggio, via per San Fermo, largo Ceresio, via Camozzi, via Bellinzona, largo Spluga, via Borgovico, via Borgovico Nord, Lungo Lario Trento fino al traguardo.
L’accesso e l’uscita dei parcheggi centrali saranno difficoltosi e la disponibilità di stalli a raso sarà ridotta a causa della chiusura delle strade per il passaggio della gara. Per questa ragione il Comune di Como consiglia di «raggiungere il centro città utilizzando i mezzi pubblici o, in alternativa, le aree di sosta al di fuori dalla Convalle, collegate con la zona di arrivo della corsa con i mezzi pubblici».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.