Oggi l’incontro tra Di Maio e Cassis in Ticino

Luigi Di Maio

La riapertura delle frontiere viene festeggiata oggi da una storica visita istituzionale. In mattinata, al valico di frontiera di Chiasso-Brogeda è previsto infatti l’arrivo del ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio. L’esponente dei Cinquestelle, in missione oggi in Svizzera e domani in Turchia, incontrerà il suo omologo rossocrociato, il consigliere Igazio Cassis, ma anche il leghista Norman Gobbi, presidente del Consiglio di Stato, e Bruno Arrigoni, sindaco di Chiasso. Si tratta come detto di un incontro ufficiale.
I colloqui istituzionali sono in programma al museo Vincenzo Vela nel quartiere Ligornetto di Mendrisio. Al termine sono previste anche dichiarazioni anche sul tema dei frontalieri. La revisione dell’accordo sulla fiscalità dei lavoratori pendolari tra l’Italia e la Svizzera è sul tavolo del governo tricolore da tempo. «Dopo mesi di collaborazione con la Svizzera per superare in piena sicurezza le difficoltà patite dai frontalieri, il ministro Di Maio incontra il suo omologo elvetico», commenta il parlamentare comasco dei Cinquestelle Giovanni Currò.
Currò riferisce anche di insulti a Di Maio da parte di gruppi social proprio sulla questione che verrà discussa oggi. «Il paradosso è che il ministro è qui per curare gli interessi italiani e qualche cittadino del territorio, per fortuna veramente pochi, lo insulta – dice Currò – La cosa ci spinge ancor di più ad avere un’attenzione alla cultura locale di un territorio di confine splendido come il nostro». Currò si dice ad ogni modo certo che anche il territorio comprenderà l’importanza della missione del ministro pentastellato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.