Oggi la Lombardia sarà “bianca”. Rimane in vigore l’obbligo della mascherina

Como turisti

Quella di oggi sarà una giornata particolare e ricca di significati.
La Lombardia passerà infatti in zona bianca. Ciò significa innanzitutto che sarà sostanzialmente tutto libero. Resteranno in vigore solamente le regole relative alle mascherine. Ma soprattutto, al netto della confusione creata dalle ultime notizie sul vaccino AstraZeneca, rappresenta in concreto un vero e proprio ritorno alla “quasi” normalità.

Innanzitutto nella zona bianca, secondo quanto specificato dal Governo, bar e ristoranti saranno aperti senza limiti di orari e sarà possibile consumare cibi e bevande all’interno. Sempre nella zona bianca, decade ogni forma di coprifuoco.

Segnali importanti che indicano come ci si sia incamminati sulla buona strada. La campagna vaccinale e l’attenzione alle elementari regole di sicurezza hanno portato a ottenere questo risultato che, però, sanitari e politici si affrettano a specificare non essere definitivi. Da qui il richiamo alla massima attenzione e a non abbassare la guardia.

Scendendo nel dettaglio, da oggi resteranno sempre in vigore le disposizioni sulle mascherine che, spiega il sito del Governo nella pagina dei chiarimenti, «devono essere obbligatoriamente indossate sia quando si è all’aperto, sia quando si è al chiuso in luoghi diversi dalla propria abitazione, fatta eccezione per i casi in cui è garantito l’isolamento continuativo da ogni persona non convivente».

Sono esclusi dall’obbligo di indossare la mascherina i bambini sotto i 6 anni di età e le persone che, per invalidità o patologia, non possono portarla. Inoltre, si legge sempre nei chiarimenti del Governo, «non è obbligatorio indossare la mascherina, sia all’aperto che al chiuso, mentre si effettua l’attività sportiva, mentre si mangia o si beve e quando si resta da soli o esclusivamente con i propri conviventi».

Per quanto riguarda gli spostamenti, ci si può liberamente muovere in zona bianca, mentre quando si entra in una regione gialla bisogna rispettare le specifiche restrizioni di orario previste per gli spostamenti in zona gialla. Non solo Lombardia: da oggi diventano bianche anche Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia Romagna e Provincia di Trento. «Da lunedì a Lombardia passa in zona bianca – ha scritto il governatore Attilio Fontana nelle scorse ore su Facebook – Tutti i parametri sono in costante miglioramento e se le cose stanno andando così bene lo si deve anche e sicuramente alla grande partecipazione dei lombardi alla campagna vaccinale».

Stop ai limiti anche per le visite ad amici e parenti. «A chi si trova in zona bianca è consentito andare a far visita a parenti o amici, restando all’interno della stessa zona, senza limiti di orario o nel numero di persone che si spostano», chiarisce il governo. In zona bianca riaprono pure le piscine al chiuso, i parchi a tema e le sale giochi e scommesse. Via libera anche ai ricevimenti per le cerimonie, ma gli invitati dovranno essere in possesso della certificazione verde. La speranza è dunque quella di poter ritornare gradualmente a una vita sostanzialmente normale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.