Oim-Unhcr, almeno 45 migranti morti a largo Libia

'Il peggior naufragio da inizio anno davanti coste libiche'

(ANSA) – ROMA, 19 AGO – Almeno 45 migranti sono morti in un naufragio avvenuto al largo delle coste della Libia, "il peggiore quest’anno": lo afferma l’Organizzazione Internazionale delle Migrazioni (Oim) in un tweet in cui insieme all’Unhcr avverte: "Senza un’operazione di soccorso dedicata e un meccanismo per gli sbarchi guidati dall’Ue, altre vite andranno perse nel Mediterraneo". Il naufragio sarebbe avvenuto il 17 agosto. Circa 37 sopravvissuti, provenienti principalmente da Senegal, Mali, Ciad e Ghana – precisano le agenzie -, sono stati soccorsi da pescatori locali e posti in stato di detenzione dopo lo sbarco. Questi hanno riferito al personale dell’OIM che altre 45 persone, compresi cinque minori, hanno perso la vita a causa dell’esplosione del motore dell’imbarcazione al largo della costa di Zuara". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.