Oltrona, tragico scontro con un camion, muore motociclista

Ambulanza

Ancora sangue sulle strade della provincia di Como. Un tragico incidente è avvenuto questa mattina a Oltrona San Mamette. Uno scontro tra una moto e un’autocisterna, che non ha lasciato scampo al motociclista.

L’incidente si è verificato poco dopo le 11.30 sulla Lomazzo-Bizzarone. Nell’impatto ha perso la vita il centauro, un uomo di 49 anni. Portato al Sant’Anna con ferite lievi l’autista del camion, un 51enne.
Sono in fase di accertamento cause e dinamica del sinistro. Sul posto sono intervenute l’ambulanza del Sos di Appiano e l’automedica del 118. Per il centauro non c’era già più nulla da fare. Presenti anche i carabinieri di Cantù e di Appiano Gentile.

I vigili del fuoco hanno infine fatto verifiche su eventuali sversamenti dal serbatoio dell’autocisterna e messo in sicurezza la carreggiata.

Il dramma di oggi conferma il tragico autunno sulle strade. A fine ottobre il territorio aveva registrato ben tre lutti. Proprio a Oltrona San Mamette era stata investita e uccisa una donna di 32 anni, Michela Russo, di Arcisate, travolta sulla Lomazzo Bizzarone. Un morto anche sulla Regina, a Gravedona, un pensionato travolto da un’auto.

Un drammatico incidente in moto, in Toscana, aveva strappato la vita invece a Roberto Draghi, 54 anni, presidente del Moto Club Galliano Cantù, che stava partecipando a un raduno con altri appassionati.
Dopo un problema alla sua moto, era salito sulla due ruote di un amico.

La lunga scia di sangue era proseguita in novembre, con la scomparsa di un 72enne di Lezzeno finito fuoristrada con l’auto e di un 44enne, Davide Balossi, ucciso nello scontro con un camion a Sorico. L’ultimo decesso in ordine cronologico era stato invece quello dell’architetto e docente, Daniela Porta di Cavallasca, 48 anni, vittima di un incidente il 14 di novembre, mentre era in moto con il marito.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.