Omicidio in Canton Ticino: uccisa una 38enne nell’autosilo di un supermercato

Fatto di sangue questa mattina nel vicino Canton Ticino, ad Ascona, sulle rive del Lago Maggiore. Una donna è stata uccisa dal marito, dal quale si stava separando. Secondo quanto ricostruito dal ministero pubblico e dalla Polizia cantonale, poco prima delle 9 – vicino all’entrata dell’autosilo di un supermercato in via Muraccio –  un 54enne cittadino macedone (domiciliato nel Locarnese) ha sparato con una pistola alla compagna 38enne. Si tratta di due coniugi in fase di separazione, specifica la Polizia cantonale. La donna, pure di origine macedone,  è deceduta sul posto a causa delle gravi ferite riportate. Il 54enne, che si è ferito nel tentativo di togliersi la vita e che non è in pericolo di morte, dopo le prime cure ricevute dai soccorritori, è stato trasportato all’ospedale in elicottero. L’ipotesi di reato nei suoi confronti è di omicidio. Al momento non vi sono altre persone coinvolte nei fatti. L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore generale Antonio Perugini.

Articoli correlati