Cronaca

Omicidio di Bellagio: domani l’autopsia sulla vittima

anna_maria_chesi
Anna Maria Chesi: la vittima

La gelosia alla base del folle gesto. Sarebbe stato lo stesso killer a consegnare ai carabinieri il test di gravidanza positivo
C’è la gelosia alla base dell’ennesimo delitto avvenuto in provincia di Como in questi ultimi mesi. Giuseppe Voci, 56 anni, ha strangolato sabato sera con un filo elettrico dell’antenna della televisione la sua convivente – Anna Maria Chesi, 48 anni – presentandosi poi spontaneamente dai carabinieri di Oggiono dopo un paio di ore di latitanza. Il delitto a Bellagio, in via privata Neer. Voci temeva che la donna lo volesse lasciare. A scatenare l’ira potrebbe essere stato un test di gravidanza trovato dall’uomo il giorno precedente all’omicidio e poi consegnato dallo stesso ai carabinieri, assieme a un flacone di sonnifero e ad altri oggetti della donna.
L’uomo è già stato sentito dagli inquirenti, anche se avrebbe risposto alle domane versando in uno stato di evidente confusione. Voci verrà risentito mercoledì dal giudice delle indagini preliminari, Luciano Storaci. Domani intanto, alle 15, la Procura di Como (pubblico ministero Simone Pizzotti) conferirà l’incarico per l’autopsia. Da accertare l’attendibilità o meno del test di gravidanza presentato ai carabinieri.

giuseppe voci

bellagio_il_luogo_del_delitto

Giuseppe Voci, il presunto colpevole

Il luogo dell’omicidio

8 marzo 2010

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto