Omofobia, dibattito a “Nessun Dorma”

Andrea Bambace, conduce Nessun Dorma

Il disegno di legge del deputato Alessandro Zan che prevede «Misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità» accende da tempo il dibattito politico.
Con l’approvazione ci sarebbe l’istituzione in Italia di alcuni nuovi reati, di una giornata nazionale contro le discriminazioni (il 17 maggio) e lo stanziamento di quattro milioni di euro all’anno per iniziative di contrasto al fenomeno. Lega e Fratelli d’Italia, sostenuti dai rami cattolici, non ritengono necessaria una legge ad hoc contro atti e manifestazioni violente e discriminatorie fondate sull’identità sessuale. Se ne parlerà venerdì sera a “Nessun Dorma”, la trasmissione che approfondisce temi di attualità in onda ogni venerdì alle 21.20 su Espansione Tv. Il talk show condotto da Andrea Bambace avrà tra gli ospiti Andrea Brenna, segretario nazionale del “Popolo della famiglia”.
Sempre venerdì 23 a Como si terrà in piazza Verdi a partire dalle 15 un presidio contro l’omobitransfobia a cura dell’Unione degli Studenti. «I casi di Thomas, aggredito con una sassaiola a Inverigo (Como) e di Malika, cacciata di casa in provincia di Firenze, sono gli ultimi di una lunga serie di atti di violenza contro persone che non hanno altra colpa se non quella di esistere e amare liberamente» dicono gli organizzatori che con questa manifestazione auspicano «un modello di società alternativo in cui ogni forma di esistenza viene accettata ed incoraggiata».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.