Ondata di proteste in India, ‘giustizia per vittima stupro’

Diciannovenne morta dopo violenze

(ANSA) – NEW DELHI, 01 OTT – Ondata di proteste in tutta l’India, con studenti e organizzazioni di donne che manifestano con lo slogan "giustizia per vittima di Hathras", la diciannovenne Dalit morta all’ospedale Safdarjung di New Delhi, dopo avere subito, due settimane fa, uno stupro e violenze efferate. Il quotidiano The Indian Express scrive che, secondo i familiari della ragazza, la Polizia ha fatto cremare in fretta, all’alba, senza spiegazioni, il corpo della giovane, dopo averlo riportato ad Hathras, il villaggio natale, in Uttar Pradesh. "Avevamo chiesto di portarla a casa per l’ultima volta per i riti funebri", dicono i fratelli: "Ce l’hanno impedito per nascondere tutte le prove contro i suoi aguzzini". Nel villaggio di Hathras le strade e il mercato sono state bloccate tutta la mattina, con un ampio schieramento di polizia che fronteggiava i manifestanti. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.