Cronaca

Opera “Art Déco”

Settimana prossima “Adriana Lecouvreur” di Cilea al Sociale
Como si appresta ad applaudire nuovamente nel suo più prestigioso teatro, a 12 anni di distanza, l’allestimento di Adriana Lecouvreur, il capolavoro di Francesco Cilea, che ebbe successo nel 2002.
Lunedì prossimo, 13 ottobre, alle ore 18.30 avrà luogo nel Foyer del Teatro Sociale di Como, in piazza Verdi, il tradizionale incontro di presentazione dell’opera promosso in collaborazione con l’associazione “Amici del Teatro”. Il musicologo Francesco Rocco Rossi presenterà al pubblico l’opera, seconda tappa della stagione Lirica che andrà in scena il 16 e il 18 ottobre alle 20.30. Parteciperanno anche il direttore d’orchestra Carlo Goldstein, che sarà alla guida dell’orchestra “I Pomeriggi Musicali” di Milano, e il regista Ivan Stefanutti.
Durante l’anteprima sarà inoltre presentata la rivista The Scenographer che ha dedicato il numero di ottobre, intitolato The Eclectic World Of Ivan Stefanutti, proprio al regista. L’incontro è ad ingresso libero. I biglietti per assistere all’opera sono invece in vendita sul sito www.teatrosocialecomo.it e alla cassa del teatro.
«L’allestimento – spiega Stefanutti – sposa la mia idea di musica: ho voluto legare la vicenda di Adriana Lecouvreur, originariamente ambientata nel Settecento, agli anni di Cilea. Con tutte le ovvie connessioni con il suo mondo culturale e con il gusto dei primi anni del ’900. Ne è uscita una versione “Belle Époque”, che si ispira all’epoca d’oro delle dive, come Eleonora Duse e Sarah Bernhardt. Erano gli anni in cui nasceva il cinema, e in cui l’attrice Lyda Borelli debuttava a teatro proprio nei panni di Adriana Lecouvreur: una sacerdotessa dell’arte capace di languidi e torbidi sguardi».
Un Cilea in stile Liberty o art déco, quindi, che andrà anche a Sassari dopo due altre date nel circuito regionale lombardo. E che è stato già applaudito in Giappone e in Spagna oltre che nel cartellone del “Maggio musicale” fiorentino.
«Sono suggestioni – prosegue Stefanutti – che si sposano con un’atmosfera quasi operettistica: nel terzo atto, la storia del braccialetto perduto dalla principessa sembra un richiamo a La vedova allegra».
Intanto oggi il Sociale seleziona coristi per Pagliacci, il titolo che animerà la stagione dell’Arena nell’estate 2015.

Nella foto:
Sopra, il regista Ivan Stefanutti. A destra, il maestro Carlo Goldstein (Mv)
11 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto