Operato a San Fermo il bimbo assalito dal rottweiler

È in rianimazione

È ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Sant’Anna, a San Fermo della Battaglia, il bimbo di 2 anni di Osnago, nel Lecchese, azzannato lunedì sera dal rottweiler del vicino di casa. Il piccolo ha riportato gravi lesioni a un gluteo, al cuoio capelluto e agli arti. I medici della struttura sanitaria comasca, e in particolare l’équipe di chirurgia plastica del presidio di San Fermo, hanno sottoposto il bambino a un complesso intervento chirurgico. Al momento, la prognosi resta riservata

anche se il cane, fortunatamente, non ha lesionato organi vitali del piccolo. Anche per questo, probabilmente, tra i medici trapela un cauto ottimismo. Secondo quanto ricostruito, il bambino stava uscendo di casa con la mamma quando il cane del vicino, una bestia di 70 kg di peso, ha saltato la rete del recinto e lo ha aggredito. La madre del piccolo ha tentato inutilmente di fermare il cane. Decisivo è stato l’intervento di un passante, che è riuscito a togliere il bambino dalla morsa del rottweiler. Per bloccare l’animale inferocito, che impediva il passaggio dei soccorritori, i carabinieri sono stati poi costretti a sparare. L’animale è stato ferito a una zampa. Nelle prossime ore potrebbe essere abbattuto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.