Ordinanza anti-accattoni in centro città: dieci verbali, denunciato un mendicante

Dieci verbali, sei sequestri di cartoni e cappelli con cui i mendicanti chiedevano l’elemosina, 17 sequestri di giocattoli di vario tipo venduti abusivamente lungo le strade e le piazze del centro, per un totale di 388 pezzi.
È il bilancio del primo weekend di controlli condotti dalla polizia locale di Como a seguito dell’ordinanza (n° 74/2017) firmata dal sindaco, Mario Landriscina, «a tutela della vivibilità urbana e del decoro del centro».
Palazzo Cernezzi, nella nota relativa all’applicazione del provvedimento anti-accattonaggio nel fine settimana appena concluso, precisa che cartoni e cappelli sono stati sequestrati a mendicanti che «chiedevano l’elemosina in maniera molesta» e aggiunge che «un questuante, al quale era stata contestata la natura molesta con cui chiedeva l’elemosina, è stato denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale».
L’azione dei vigili non si è fermata qui. «È stato richiesto l’intervento veterinario per verificare lo stato di salute di cinque cani di grossa taglia che affiancavano due mendicanti in piazza Roma – si legge nel resoconto inviato dal Comune – In seguito alle verifiche gli animali non risultavano aver subito maltrattamenti».
Sempre nello scorso fine settimana, gli agenti della polizia locale cittadina hanno sanzionato oltre 200 auto parcheggiate in divieto di sosta: 158 nella giornata di sabato, altre 55 domenica. Due vetture – una sabato, l’altra il giorno dopo – sono state rimosse, entrambe nell’area del mercato in viale Varese.
Sul provvedimento anti-accattoni adottato da Palazzo Cernezzi è intervenuto ieri l’ex assessore alla Sicurezza della giunta Lucini, Marcello Iantorno. «L’illecito, inteso come accattonaggio e molestie, è già previsto dalle normative – afferma Iantorno – L’ordinanza del sindaco non introduce nulla di nuovo ma forza il senso del decreto Minniti sulla sicurezza delle città. E lo fa con contenuti propagandistici che non risolvono il problema. Che senso ha, mi chiedo poi, la distinzione tra accattonaggio statico e dinamico? Le sanzioni amministrative previste (da 50 a 300 euro, ndr) finiranno poi inevitabilmente tra i crediti inesigibili del Comune. Senza contare lo spreco di ore di lavoro del personale della polizia locale, che già è scarso. I mendicanti andrebbero invece assistiti e non allontanati dal centro, nascondendoli alla vista durante le festività natalizie come si fa con la polvere sotto il tappeto».

Articoli correlati