Ospedale Paoline trasformato in Covid

Ad Albano

(ANSA) – ROMA, 23 MAR – L’ospedale Regina Apostolorum di Albano (Roma), di proprietà delle Figlie di San Paolo e accreditato al sistema sanitario nazionale, "si è trasformato come riferimento della zona dei Castelli Romani, per i pazienti affetti da Coronavirus". Lo riferiscono le suore Paoline. Con i posti messi a disposizione è diventato un hub Covid-19 della Regione Lazio, dopo l’ospedale Lazzaro Spallanzani. I posti letto messi a disposizione sono 70. I primi pazienti arrivati (20) sono stati posizionati nel terzo piano della struttura, "attrezzato proprio per fronteggiare al meglio i contagiati dal temibile virus – riporta la nota – . Nei prossimi giorni sarà trasformato tutto il blocco operatorio in reparto di Terapia intensiva realizzando 14 posti di rianimazione dedicati ai pazienti Covid-19, nonché verranno dedicati due posti per turno a pazienti infetti nel reparto dialisi".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.