Ospedale Sant’Anna, slitta a fine mese la riparazione della seconda risonanza

Pronto soccorso Ospedale Sant'Anna

Riprenderà a funzionare a fine agosto la seconda risonanza in dotazione all’ospedale Sant’Anna. Alla sostituzione dell’impianto di raffreddamento si è aggiunta, infatti, la necessità di verificare i macchinari che contengono l’elio (la risonanza magnetica utilizza magneti superconduttori che necessitano di un continuo raffreddamento) a causa di un abbassamento dello stesso.
I necessari interventi, immediatamente programmati, non si concluderanno prima della fine di agosto. Continuano ad essere garantiti tutti gli accertamenti per i pazienti in regime di emergenza ed urgenza, per chi arriva al Pronto soccorso e per i trasportati da Areu (118) e per i pazienti interni. Per tutte le nuove prenotazioni (sia per quelle che, come da ricetta, dovrebbero essere effettuate entro le 72 ore, i 10 giorni o i 60 giorni, sia per le prenotazioni in libera professione), i pazienti dovranno rivolgersi in un’altra struttura. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.