Ospedale Valduce, iniziate le vaccinazioni del personale

L'ospedale Valduce di Como

Il direttore sanitario Bertoletti: «Avvio ottimale, finiremo entro una settimana»

(a.cam.) Reparto Covid pieno e degenti in terapia intensiva in aumento al Valduce, che lunedì ha somministrato le prime dosi di vaccino anti-Covid al personale. L’obiettivo è di completare la campagna entro la fine della settimana. Tutti occupati intanto i 31 letti destinati ai pazienti Covid nel presidio di via Dante.
«Siamo ancora in fase epidemica quindi ovviamente il problema continua a esserci – sottolinea il nuovo direttore sanitario del Valduce, Riccardo Bertoletti – La settimana scorsa erano scesi a due i ricoveri in terapia intensiva e ora sono risaliti a cinque. Questa situazione altalenante continuerà ad andare avanti ancora per parecchio tempo».
Lunedì intanto è partita la campagna di vaccinazione del personale.
L’adesione degli operatori è pressoché totale e, dopo le prime 60 iniezioni di ieri, si proseguirà a ritmo serrato per completare le circa 700 somministrazioni entro la settimana in corso.
«L’avvio è stato ottimale – spiega il direttore sanitario del Valduce – Le dosi sono arrivate in perfetto orario, abbiamo effettuato tutte le procedure e poi iniziato con le iniezioni delle persone prenotate. Abbiamo finito anche prima del previsto e la cosa più lunga e macchinosa è la registrazione, ma nessun problema. Entro la settimana vaccineremo il 90% non solo dei nostri dipendenti ma anche del personale delle aziende esterne e dei collaboratori e la prossima settimana teniamo alcune disponibilità per chi, per motivi diversi, non può effettuare l’iniezione questa settimana». Il nuovo direttore sanitario, da poche settimane in servizio a Como, ha lo sguardo già rivolto anche oltre il Covid. «Stiamo completando i lavori di rifacimento totale di due sale operatorie e il primo obiettivo sarà di attivarle appena sarà superata l’emergenza Covid – afferma – Ci sono inoltre alcuni reparti in cui l’organizzazione deve essere tarata al meglio possibile; in seguito ci si potrà lanciare in nuove attività perfezionando molte idee che mi stanno già proponendo».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.