Ostello della Gioventù di Como, all’asta la concessione

Ostello Gioventù

Vanno all’asta le concessioni per due immobili del Comune di Como, l’Ostello della Gioventù di via Bellinzona 2, attivo dal 1950, parte del compendio di Villa Olmo, e un ristorante in via Cesare Cantù 55.
In quest’ultimo caso, il canone annuo (il contratto sarà di sei anni) a base d’asta ammonta 39.803 euro (l’offerta dovrà consistere in un’offerta economica in aumento rispetto al canone posto a base di gara) e il Comune ricorda che è «esclusa dalla concessione la struttura a tettoia sul piazzale antistante l’ingresso, realizzata senza autorizzazione dal precedente locatario».
Stesse modalità di gara ma importi differenti per l’asta che dovrà assegnare in concessione, senza possibilità di modificarne la funzione di accoglienza turistica a prezzi modici, l’Ostello della Gioventù, struttura che sorge dove un tempo erano le scuderie di Villa Olmo e che è costituita da un edificio per i pernottamenti con capienza fino a 42 ospiti (4 camere al piano terra con 6 posti letto ciascuna, 3 camere al primo piano con 6 posti ciascuna), più un locale per bar e ristorazione. Il canone annuo a base d’asta per l’Ostello della Gioventù è stato fissato a 60.600 euro (anche in questo caso per un contratto di sei anni).
I sopralluoghi negli immobili dovranno essere concordati con il Comune contattando i numeri 031.25.23.80, 031.25.24.35 e 031.25.23.85. Le offerte saranno svelate in seduta pubblica il 20 settembre.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.