“Otello” da vetrina, il Sociale fa squadra con i commercianti

alt

La stagione lirica

Tra le numerose iniziative che hanno festeggiato i 200 anni del Teatro Sociale di Como non poteva mancare il fondamentale supporto di Confcommercio. Come ha sottolineato Barbara Minghetti, presidente dell’As.Li.Co., l’associazione lirico-concertistica milanese che gestisce lo storico palcoscenico di piazza Verdi, «la collaborazione con la città continua e in questa caso trova il sostegno dei commercianti che hanno voluto sposare questo progetto nato intorno all’attesa prima dell’Otello, in

scena il 26 settembre».
Le attività aderenti, per ora già una quindicina, allestiranno dal 23 al 28 settembre vetrine a tema, ispirandosi alla penultima opera di Giuseppe Verdi, per rendere omaggio al grande compositore di cui ricorre il bicentenario della nascita. I commercianti “metteranno in scena”, con materiali, costumi, oggetti (messi a disposizione dal teatro) o utilizzando la propria merce, una vetrina che richiamerà i temi dell’opera, quali l’amore, la passione, la gelosia.
«È una grande opportunità – ha affermato Giansilvio Primavesi, presidente di Confcommercio – Siamo qui per trovare la giusta fantasia per sottolineare questo evento e promuoverlo al meglio tra i nostri iscritti. È un momento importante per una città che riscopre le sue bellezze artistiche e un orgoglio per noi che proviamo a partecipare con un contributo che ci vedrà impegnati anche nei giorni di Orticolario ai primi di ottobre».
«Cultura e turismo – ha detto Graziano Monetti, direttore di Confcommercio – sono un binomio su cui si deve investire. Per questa ragione non poteva mancare il nostro contributo».
Insomma un Otello che si farà per qualche giorno “moro di Como”, dando sfoggio di sé in molte vetrine, portando le nostre vie a illuminare, almeno per una settimana, l’antico sogno di una vera “città della musica”.
L’Otello, le cui prove sono iniziate a fine agosto, ma lo staff sta lavorando da molti mesi, impegnerà al Sociale oltre 200 artisti, per una rappresentazione storica, fedele alla tradizione. Nell’anno del bicentenario non poteva essere diversamente.

Maurizio Pratelli

Nella foto:
La torta per il bicentenario offerta alla città di Como lo scorso 28 agosto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.