Padre Maccalli: campane a festa a Crema

Il religioso è atteso nel suo paese di nascita

(ANSA) – CREMONA, 09 OTT – "E’ in volo per tornare a casa": così padre Antonio Porcellato, Superiore Generale della Società delle Missioni Africane, ha annunciato la liberazione di padre Pierluigi Maccalli alla sorella. Subito dopo è stato informato anche il fratello Walter, missionario in Liberia. La notizia tanto attesa è stata poi accolta dai rintocchi a festa delle campane dell’intera Diocesi di Crema e con particolare gioia nel suo paese di origine, Madignano. Sul sito della Diocesi viene raccontato che il missionario 59enne, rapito in Niger al confine col Burkina Faso nella notte tra il 17 e il 18 settembre del 2018 da miliziani jihadisti, durante la prigionia si sarebbe costruito un rosario di corda per pregare. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.