‘Padrone di m.’ sei misure cautelari

Aggressioni a commercianti e a piccoli imprenditori Bologna

(ANSA) – ROMA, 18 MAG – Sei attivisti del collettivo antagonista bolognese Hobo hanno ricevuto altrettante misure cautelari per aggressioni ai danni di alcuni commercianti e piccoli imprenditori, nell’ambito della campagna ‘Padrone di Merda’. I destinatari hanno un’età compresa fra 24 e 37 anni: per 5 è stato disposto il divieto di dimora nel comune di Bologna, l’ultimo ha ricevuto un divieto di avvicinamento alle parti offese. Le misure, disposte dal Gip di Bologna Sandro Pecorella su richiesta del Pm Antonio Gustapane, sono state eseguite dalle Digos di Bologna e Lucca. Le indagini riguardano diversi episodi, anche a carattere violento, nel corso dei quali gli indagati hanno preso di mira esercizi commerciali, società o cooperative di servizi "per asserite somme di denaro non versate a dipendenti o presunte inadempienze contrattuali".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.