Palazzetto del basket, addio a Cucciago. Il progetto già pronto sarà utilizzato per l’area di corso Europa a Cantù

L'area del Palababele

Clamorosi sviluppi per la vicenda del palazzetto destinato a ospitare le sfide interne della Pallacanestro Cantù, che nel frattempo continua a giocare a Desio e non nella sua sede naturale, la cittadina diventata famosa in tutto il mondo, oltre che per i suoi mobili, per la formazione che all’inizio degli anni ’80 conquistò ben due Coppe dei Campioni di basket.
Il tema del palazzetto è stato affrontato anche dal presidente federale Gianni Petrucci, recentemente in visita ufficiale dai dirigenti del club. Gli ultimi sviluppi fanno trasparire un clamoroso cambio di prospettiva. Il progetto inizialmente destinato a Cucciago nell’area del vecchio Pianella, sarà copiato-incollato e portato avanti nell’area di corso Europa del vecchio “PalaBabele” (nella foto).
A sparigliare le carte, l’ingresso del Comune di Cantù, che sarebbe disposto ad accollarsi una fetta sostanziosa delle spese. Cantù Next Spa, la società legata alla squadra di pallacanestro e formata da un gruppo di imprenditori, sarebbe ben favorevole, considerando che l’idea di base è quella di avere un impianto aperto sette giorni su sette, con spazi commerciali, in grado di ospitare eventi, non solo gare di basket. Anche dal Credito Sportivo è già arrivata ai dirigenti la conferma del contributo per poter costruire la struttura.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.