Palazzetto di Cantù, la riflessione della giunta

L’annosa questione nella città brianzola
«Ci prendiamo un paio di giorni di riflessione, per sentire anche il parere dei nostri legali, poi valuteremo cosa fare». Parole di Claudio Bizzozero, sindaco di Cantù, rispetto alla vicenda del nuovo palazzetto.
Ieri, infatti, è scaduto il termine posto dalla giunta a Turra, la società incaricata della costruzione della struttura, per la consegna della documentazione riguardante la proposta di subentro da parte della Cmr Edile, azienda di Reggiolo.
Le due società venti giorni fa

avevano consegnato un preliminare di accordo; il Comune, prendendo atto della cosa, aveva chiesto una documentazione che è arrivata, ma, sottolinea il sindaco, «è incompleta».
Oggi è in programma una giunta a Cantù, poi seguirà una consultazione con i legali. «Le strade sono due – aggiunge ancora Bizzozero – O la risoluzione del contratto con Turra o l’accettazione della documentazione che abbiamo ricevuto. Sicuramente non ci saranno proroghe né tempi lunghi: una soluzione deve arrivare».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.