Palazzo Cernezzi ha finito i soldi per la neve. Servizio garantito solo dove passano i bus

Parla l’assessore
Catapultato sul banco degli imputati per il ritardo nel dare il via libera alle operazioni di salatura e pulizia delle strade, l’assessore alla Viabilità di Palazzo Cernezzi, Stefano Molinari dice la sua. «Abbiamo sottolineato fin da subito la potenziale pericolosità del ghiaccio. Ma nonostante il piano neve approvato non prevedesse di intervenire ovunque – a causa delle risorse limitate – siamo al lavoro in quasi tutta la città – dice Molinari – Questa scelta, però, comporterà una
spesa di 60mila euro contro i preventivati 20mila. Per la salatura di tutte le strade, con le attuali temperature, il Comune al giorno spende 60mila euro, mentre per la salatura delle sole strade principali ne spendiamo 20mila. La ragioneria, però, ci ha già bloccato perché non ci sono altri soldi e quindi dovremo continuare con il piano neve approvato e la pulizia delle sole strade percorse dai bus».
Ma non è tutto. «Le ditte incaricate del servizio sono state immediatamente allertate e sono uscite subito. La situazione non è semplice con il ghiaccio – aggiunge l’assessore – Abbiamo lavorato anche in aree fuori dal piano neve come in certi punti di Sagnino, Monte Olimpino e Civiglio (anche se dalla frazione di Como sono arrivate numerose lamentele per la mancata salatura dei marciapiedi). Facciamo il possibile. Non è prevista alcuna chiusura delle scuole». E ancora una volta viene rilanciato l’appello a non muoversi se non necessario.
«Nella serata di lunedì 6 automobilisti e 3 mezzi pubblici sono stati multati dalla polizia locale. Viaggiavano, sulla Canturina, la Varesina e l’Oltrecolle senza gomme da neve e senza catene. Non intralciate le strade e attrezzatevi per la circolazione sulla neve», conclude Molinari.
«Sulle arterie provinciali tutto è andato per il verso giusto – interviene l’assessore alla Viabilità di Villa Saporiti, Pietro Cinquesanti – Purtroppo ci sono ancora troppi automobilisti indisciplinati che viaggiano senza le catene o le gomme da neve a bordo. Alla fine per colpa di pochi si vengono a creare disagi alla viabilità. È necessario intensificare i controlli».

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Stefano Molinari

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.