Pallacanestro Cantù proiettata sulla gara di Bologna

Cesare Pancotto, coach della Pallacanestro Cantù

Attenzione tutta sul campionato, che scatta domenica prossima con la partita in trasferta sul campo della Virtus Bologna (inizio alle ore 19). Gli emiliani sono reduci dalla sconfitta nella finalissima di Supercoppa, vinta da Milano con il punteggio di 75-68.
La Pallacanestro Cantù domenica scorsa ha disputato l’ultima sfida di allenamento prima del via del torneo. Al centro Caimi l’Acqua S.Bernardo ha affrontato Torino, compagine di serie A2. «Un test utile per vedere quanti progressi abbiamo fatto e soprattutto per capire quanti ne dobbiamo ancora fare – ha detto alla fine Cesare Pancotto, tecnico dei brianzoli – Torino, con il suo agonismo e con la sua fisicità, ci ha permesso di allenarci molto bene».
«A livello sia individuale sia del gruppo – ha aggiunto il tecnico 65enne marchigiano, nella foto, – dobbiamo capire come superare alcune difficoltà ma questo è un percorso logico di una squadra che sta trovando tutti i suoi obiettivi. Dobbiamo diventare una formazione che sa correre e che sa aggredire l’avversario, questo è necessario per la tipologia di squadra che alleno, di cui sono molto molto contento».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.