Paratie, dalla Regione altri 2,3 milioni per finire l’opera

Un’integrazione di 2,3 milioni di euro. Questo è l’importo complessivo della rimodulazione finanziaria approvata oggi, con una delibera dalla Giunta regionale, per il finanziamento dell’intervento di completamento delle paratie sul lungolago della città di Como.

Il nuovo importo, che aggiornerà l’intervento a 18,5 milioni di euro, renderà possibile far fronte sia alla realizzazione delle opere suppletive che si sono rese necessarie a seguito delle difficoltà idrogeologiche riscontrate in sede di esecuzione di lavori durante la realizzazione della ‘Vasca A’, sia alla fornitura e alla posa in opera del parapetto a lago.

SOPRALLUOGO AL CANTIERE – “Sinora le cose procedono come abbiamo concordato. Laddove si sono verificati degli imprevisti, siamo stati pronti ad intervenire puntualmente come nel caso della ‘Vasca A’, i cui gli ultimi 70 metri dovranno essere realizzati con una tecnologia diversa da quella prevista. Questo comporterà un lieve aumento dei costi; abbiamo già provveduto al rifinanziamento con la delibera appena approvata”. Lo ha spiegato l’assessore Massimo Sertori alla Montagna, Enti locali e Piccoli Comuni questo pomeriggio alla stampa nel corso del sopralluogo al cantiere delle paratie. Hanno partecipato anche il sottosegretario ai Rapporti con il Consiglio regionale, il presidente del Consiglio regionale e il sindaco di Como, oltre ai tecnici che stanno portando avanti i lavori.

CONSEGNA DELL’OPERA – “Per via di questo cambio di tecnologia resosi necessario – ha aggiunto – arriveremo alla consegna dell’opera per ottobre 2022. Si tratta di uno slittamento fisiologico. L’unico rallentamento che sinora abbiamo fronteggiato è stato quello causato dal Covid, ma abbiamo superato anche questo e procediamo con il giusto piglio, con determinatezza”.

LE PARATIE – “Oggi abbiamo visto le paratie in azione e constatato che il brevetto realizzato per il cantiere di Como funziona alla perfezione. L’estrazione è semplice e non necessitiamo di un magazzino poiché in situazione di normalità esse restano a raso mentre quando serve si alzano velocemente”.
“Anche i cittadini hanno potuto vedere attraverso l’azionamento delle paratie – ha sottolineato il sottosegretario ai Rapporti con il Consiglio regionale, Fabrizio Turba – che il sistema progettato apposta per Como funziona. Siamo venuti qui a constatare e a confermare che il cantiere sta procedendo e l’opera verrà consegnata presto ai cittadini”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.