Paratie, clamoroso ultimatum della Regione al Comune di Como

Ancora incerta la data di ripresa dei lavori per il cantiere delle paratie Il cantiere delle paratie, tuttora bloccato

 

Secco ultimatum della Regione al Comune di Como sul tormentato cantiere delle paratie. Maroni dà dieci giorni di tempo a Palazzo Cernezzi per nominare ufficialmente il direttore dei lavori e per definire il cronoprogramma per la ripresa delle attività per la riqualificazione del lungolago cittadino. Se il Comune non rispetterà i tempi e non farà ciò che la Regione chiede, la stessa Regione è pronta a prendere in mano il cantiere e subentrerà a Palazzo Cernezzi nella gestione del procedimento delle paratie.
Il governatore della Lombardia ha convocato ieri pomeriggio una riunione urgente della giunta regionale per discutere dello stallo del cantiere delle paratie. Una giunta lampo, durata appena una decina di minuti e con un unico argomento all’ordine del giorno, il calvario delle paratie appunto. E uno solo è stato il provvedimento adottato da Palazzo Lombardia: la «diffida ad adempiere» indirizzata a Palazzo Cernezzi.

Articoli correlati