Paratie, l’assessore Beccalossi: “Il Comune consegni la variante entro il 30 settembre”

paratie54Ultimatum al sindaco Mario Lucini

Nella Giunta regionale di oggi l’assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del Suolo, Viviana Beccalossi, ha presentato un’informativa riguardante l’intervento per la difesa idraulica della città di Como, più noto ai cittadini con il titolo Paratie di Como.
CONSEGNA SCHEMA VARIANTE ENTRO 30/9 – “A un anno dall’approvazione della delibera, nella quale venne approvato lo schema di convenzione tra Regione Lombardia ed il Comune di Como – ha spiegato Viviana Beccalossi – ho ritenuto opportuno riaggiornare il presidente Maroni e i colleghi di Giunta su quanto accaduto fino a oggi”.

La Convenzione indica, tra l’altro, la data del 31 dicembre 2013 per la consegna della documentazione della perizia di variante, redatta a cura degli uffici comunali di Como.
DOCUMENTI COMO NON ARRIVATI IN REGIONE – “Alla data odierna – ha aggiunto l’assessore  – la documentazione richiesta al Comune di Como non è ancora stata consegnata agli Uffici regionali e ciò nonostante i nostri formali solleciti a gennaio, aprile, maggio, giugno e luglio di quest’anno. All’ultima nota, inviata il 4 luglio 2014, il Sindaco ha risposto un mese più tardi, indicando la fine di settembre come data ultima per la presentazione di tutti gli elaborati della perizia di variante. Per noi questa è l’ultima data disponibile. Anche perché, altrimenti, ci vedremo costretti a riconsiderare le risorse previste e già stanziate nel bilancio regionale. In tal senso provvederemo a incontrare i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Como la prossima settimana per fare il punto della situazione”.

TEMPI STABILITI DA CONVENZIONE DEL 27 SETTEMBRE 2013 – Va ricordato che l’iter amministrativo, solo per quanto riguarda la Giunta presieduta da Maroni, ha origine il 27 settembre 2013 con la firma della Convenzione tra Regione e Comune di Como. In quell’atto vennero stabiliti modi di operare, tempistica e finanziamenti.
“Regione Lombardia è stata fin troppo paziente – conclude Viviana Beccalossi – siamo certi che il Comune di Como saprà rispettare la data del 30 settembre presentando finalmente tutti gli elaborati necessari della perizia di variante finale. In questo modo si potranno riprendere i lavori e dare una svolta a questa annosa vicenda”.  (FONTE LOMBARDIA NOTIZIE)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.