Parè, nel Parco della Spina Verde i forestali scoprono uno scarico abusivo

Il luogo dello scarico

Uno scarico abusivo a cielo aperto nel Parco della Spina Verde. Lo hanno scoperto i carabinieri forestali di Appiano Gentile. I rifiuti venivano gettati nel torrente Lonee attraverso lo scarico. Responsabile sarebbe un maneggio in località Parè a Colverde. I carabinieri hanno iniziato le indagini dopo aver ricevuto delle segnalazioni. Perlustrando l’area è stata notata una traccia sul terreno di uno scavo recente. Dagli accertamenti effettuati è poi emerso che era stata interrata una tubazione di scarico che raccoglieva i reflui di una vasca di lavaggio e le acque meteoriche di un piazzale del maneggio per convogliarle direttamente nel torrente.

L’Ente Parco, come emerso dalle verifiche, non aveva rilasciato alcuna autorizzazione in merito, dunque i militari hanno denunciato alla Procura le due persone responsabili delle violazioni riscontrate, verso le quali era già stato aperto un procedimento penale.

A inizio 2020, infatti, i carabinieri forestali avevano accertato, insieme con il personale del Parco Spina Verde, numerose violazioni nei terreni gestiti dall’azienda agricola, dove erano state realizzate baracche e recinzioni non autorizzate, oltre a varie letamaie vicino al torrente, che mettevano a rischio la salubrità dell’acqua che scende a valle. Non solo, nei terreni vicini erano stati installati tornelli lungo i sentieri per impedire il passaggio di biciclette e passeggini ed erano stati abbattuti degli alberi.

Infine, era stata installata della rete elettrosaldata sul confine di stato con la Confederazione Elvetica.

I responsabili dovranno rispondere dei reati di abusi edilizi, deturpamento di bellezze naturali, abuso paesaggistico e gestione illecita di rifiuti, oltre che della recente apertura dello scarico abusivo in violazione anche alla normativa di polizia idraulica, il tutto all’interno di un’area naturalistica protetta. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.