Parigi, continua tensione fra no-green pass e polizia

Lacrimogeni e scontri su Grands Boulevards e sulla rive Gauche

(ANSA) – PARIGI, 11 SET – Continuano i tafferugli ed è molta la tensione a Parigi nelle manifestazioni – quattro in tutto – che per il 9/o sabato consecutivo sono state organizzate per protestare contro il green pass. Dopo i primi scontri per l’intervento della polizia che ha vietato a gruppi di gilet gialli di raggiungere la zona vietata degli Champs-Elysées, le violenze si sono estese ad altri quartieri. Nella zona dei primi tafferugli, continuano i faccia a faccia di manifestanti e polizia, soprattutto dopo che gli agenti hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale uno degli organizzatori. Su Twitter, i manifestanti respinti attorno alla avenue de Wagram si sono dati appuntamento poco distante, a Duroc, per unirsi ad un altro corteo diretto a Denfert-Rochereau. Dai gruppi che si radunano, partono petardi e fumogeni lanciati da parte della composita galassia di contestatori, fra i quali si vedono bandiere di indipendentisti normanni, di sovranisti e monarchici, di gruppuscoli di estrema sinistra. Sulla rive droite, alcuni manifestanti hanno danneggiato pensiline, secchi della spazzatura, transenne, lanciandole contro le forze dell’ordine soprattutto lungo i Grands Boulevards, dove molti erano i clienti seduti ai tavolini dei bistrot. Il lancio di lacrimogeni da parte della polizia ha costretto molti ad abbandonare i tavolini dove sorseggiavano bibite al sole. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.