Cronaca

Parte la campagna: «Chiudere il Valmulini subito»

 

altRapinese: «Basta buttare soldi». Molteni: «Non ci va nessuno, non può restare aperto»

«Chiudiamo l’autosilo Valmulini». Sotto questo slogan, è partita una vera e propria campagna per “mettere i sigilli” al grande parcheggio multipiano realizzato dal Comune a Camerlata. A lanciare formalmente l’iniziativa è stato, ieri mattina, il

capogruppo di “Adesso Como”, Alessandro Rapinese. Ma il fronte era già pronto a muoversi, come testimonia la nuova presa di posizione di un altro consigliere, Mario Molteni (Lista Per Como), che da tempo invoca la stessa soluzione.
Rapinese, ieri mattina, era nella struttura. E da lì ha rilanciato il “chiudiamolo subito”.
«I conti sono presto fatti – spiega il consigliere di minoranza – L’autosilo Valmulini perde mediamente tra i 240 e i 270mila euro all’anno. E quando, l’estate scorsa, presentai una mozione in aula con lo stessa richiesta, il sindaco Lucini disse che chiudere la struttura era impensabile e che era impegno dell’amministrazione rilanciarla». I risultati, però, dall’estate scorsa ad oggi, passando per le promozioni natalizie, sono stati desolanti.
«Basti pensare che – dice Rapinese – dal 20 novembre al 10 dicembre 2012, sono stati venduti soltanto 15 abbonamenti che per 3 mesi garantivano, con una spesa di soli 90 euro, la sosta e la possibilità di viaggiare sulla rete urbana con i bus di Asf. Mentre per quanto riguarda i sabati e le domeniche del periodo prenatalizio, gli incassi massimi sono stati di 18,20 euro per i biglietti dei bus e di 8 euro per l’utenza oraria del parcheggio il 23 dicembre. E, a oggi, gli abbonati complessivi sono soltanto 35. Una vera miseria».
A questo punto, ecco l’ultimo tassello. «Quest’anno – conclude Rapinese – nel bilancio è prevista una spesa di 150mila euro per mettere a norma l’impianto antincendio dell’autosilo. Ma quell’esborso sarebbe folle per una struttura che perde 250mila euro all’anno, va impedito a tutti i costi. E lo si può fare chiudendo immediatamente il Valmulini: il Comune, tra mancate spese e perdite evitate, avrebbe 400mila euro da investire nella sistemazione degli impianti sportivi della città, che versano in condizioni indegne. Se Bruni aveva sbagliato ad aprirlo, quel parcheggio, ora Lucini sbaglia a mantenerlo aperto».
Come già dichiarato più volte, anche il consigliere della “Lista Per Como”, Mario Molteni, è apertamente schierato a favore della chiusura della struttura di Camerlata.
«Ho sempre sostenuto che quell’autosilo fosse un errore, ma da quando si è trasferito l’ospedale Sant’Anna a San Fermo è diventato anche una macchina mangiasoldi – afferma Molteni – Oggi come oggi non ha più senso tenerlo aperto, ormai è chiaro che i comaschi, come i turisti, in quel parcheggio non vanno nemmeno se lo offri gratis. E i soldi che oggi si perdono per mantenerlo in funzione possono essere usati per le buche. Va chiuso. Subito».
Ora, la patata bollente torna nelle mani della giunta comunale e del presidente di Csu, Mariano Montini. Anche se, finora, le ipotesi di chiusura sono sempre state escluse.

E.C.

Nella foto:
In questa immagine si coglie l’aspetto quasi “lunare” dell’autosilo Valmulini: una sola vettura cerca parcheggio in mezzo a un mare di stalli deserti
23 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto