Partita l’onda blu sui parcheggi

alt

Sosta salata
Stradini in largo Radice e in via Rezzonico. Oggi interventi nelle vie Brambilla e Ferrari

Il colore dell’estate a Como è decisamente il blu. Nel bianco dipinto di blu canterebbe Modugno se fosse tra i residenti in via Ortelli, via Gorio, via Crispi o via Prudenziana. Ieri sera al rientro a casa da una giornata di lavoro si sono trovati i parcheggi di largo Mario Radice trasformati da liberi a pagamento. Largo Radice, per chi non fosse così pratico della zona, si trova proprio all’incrocio tra le quattro vie citate in precedenza (Crispi, Prudenziana, Ortelli e Gorio) e da sempre rappresenta

un “polmone” indispensabile per i residenti.
«Va bene che servono soldi al Comune. Ma forse il nostro sindaco non sa che in questa zona ci sono palazzi con 20 appartamenti e solo 6 posti auto» scrive immediatamente su Facebook una residente nella zona. E, in effetti, chi vive in uno dei quartieri di maggior pregio della città sa che la carenza dei parcheggi è cronica. I condomini sono stati realizzati tra gli anni Sessanta e Settanta e il numero dei box e dei posti auto è decisamente inferiore a quello degli appartamenti. E gli stradini ieri non hanno colpito soltanto in largo Radice. È stato dipinto di un blu tendente al cobalto pure l’ultimo tratto di via Rezzonico, altra isoletta felice, fino a ieri mattina, per i residenti. Il piano di espansione delle strisce blu prosegue oggi con via Brambilla nella zona dell’Istituto comprensivo “Como Lago” (scuola primaria e secondaria di primo grado).
Siamo soltanto all’inizio dell’opera di espansione delle strisce blu. Alla fine dell’intervento gli spazi bianchi scenderanno da 2.612 a 2.100 con una riduzione del 20%. La rivoluzione consentirà di assegnare un posto auto agli oltre 300 residenti che hanno fatto domanda nell’ultima tornata. Ma chi invece contava sulle aree libere vicino a casa dovrà armarsi di pazienza e di monete già nei prossimi giorni.
I lavori per la modifica della segnaletica (strisce blu e posizionamento dei parcometri) proseguiranno per due settimane e saranno eseguiti da Csu procedendo progressivamente dalla zona Est della città alla zona Ovest. Oggi, tempo permettendo, la segnaletica cambierà in via Brambilla, nelle vie Ferrari, Zezio e Crispi; lunedì nelle vie Carloni, Milano, Rezia, e Manara; martedì nelle vie Giulini, XX Settembre, Cigalini, Croce Rossa. Tutte le aree diventeranno a parcometro, con pagamento dalle 8 alle 20. Per il rilascio dei pass per i parcheggi riservati o agevolati, i cittadini devono contattare direttamente la Como Servizi Urbani (via Giulini 15; tel. 031.26 22 56).
Da agosto, Palazzo Cernezzi procederà invece con l’allargamento della Zona a traffico limitato, che entrerà in vigore con la posa della segnaletica verticale (cartelli) e orizzontale (strisce gialle). Nella Ztl saranno incluse via Perti, piazza Verdi, via Rodari, piazza Roma, via Bianchi Giovini, via Caio Plinio Secondo, piazza Grimoldi, via Macchi, via Pretorio, via Rubini, piazza Volta, via Grassi e via Garibaldi. Residenti e titolari di posti auto devono chiedere i pass all’ufficio permessi della polizia locale, ingresso da via Vittorio Emanuele, piano terra cortile antico di Palazzo Cernezzi di fronte all’Urp, tel. 031.252411, fax 031.252 220, email: polizialocale.permessiztl@comune.como.it.

Paolo Annoni

Nella foto:
La macchina che pennella le strisce blu sull’asfalto in azione in largo Mario Radice. L’ultimo tratto di via Rezzonico, piccola isola della sosta libera trasformata in area a pagamento come il resto della via. La rivoluzione della sosta firmata dall’assessore alla Viabilità, Daniela Gerosa, è partita ufficialmente ieri e proseguirà nelle prossime due settimane. Da agosto l’allargamento della Ztl, la zona a traffico limitato (fotoservizio Mattia Vacca)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.