Pasdaran, lotta finché Usa lasceranno MO

'Dura vendetta per Soleimani

(ANSA) – ISTANBUL, 14 FEB – La "dura vendetta" dell’Iran per l’uccisione del generale Qassem Soleimani continuerà finché gli Usa non si ritireranno dal Medio Oriente, "lasciando i sionisti senza un sostenitore". Lo ha detto il comandante delle forze aerospaziali delle Guardie della Rivoluzione islamica, brigadiere generale Amir Ali Hajizadeh. "La nostra guerra al nemico e la nostra presenza sul campo di battaglia andrà avanti finché continueranno le ingiustizie e le aggressioni", ha proseguito Hajizadeh, rivendicando di aver "colpito a Ain al-Assad (in Iraq) una delle principali basi aeree Usa e posto una seria minaccia al potere degli Usa nella regione" e sostenendo che in futuro gli americani ammetteranno anche la morte di loro soldati in quel raid. Finora, Washington ha confermato che almeno 109 militari hanno subito una commozione cerebrale a seguito dell’attacco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.