Pasquetta low-cost sul Lago di Como

mercato1A Pasquetta tutti in fuga dalla crisi, anche se i turisti sono arrivati, ma hanno speso meno del solito. Anche se solo per un giorno, pur con il tempo incerto e le tasche vuote, nessuno ha voluto rinunciare alla più classica delle gite sul Lago di Como.

Il miraggio del weekend lungo in hotel è stato sostituito da una passeggiata in centro, una gita in battello o in funicolare. Senza tralasciare il pranzo fuori casa. Meglio se al sacco. E così nel  lunedì di Pasqua Como si è animata. Fin dalle prime ore del mattino l’autosilo di via Auguadri ha fatto registrare il tutto esaurito. Le bancarelle della fiera di Pasqua sono state prese d’assalto (nella foto Fkd). E’ stato però registrato un calo dei passeggeri di Funicolare e Navigazione. “A Pasquetta non abbiamo superato i 10mila utenti. Siamo quindi sotto i nostri risultati migliori” ammette il direttore della Navigazione Lago di Como, Franze Piunti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.