Pasquetta, sentinelle di pietra e musei aperti

Castello Baradello Como

Il 22 aprile, giorno di Pasquetta, dalle 10 alle 18 saranno aperti Villa Olmo in via Cantoni 1, con il suo parco storico, e i musei civici di Como: Museo Archeologico Paolo Giovio, Museo Storico Giuseppe Garibaldi, Pinacoteca Civica, Tempio Voltiano.
Anche il Monumento ai Caduti sul lungolago, opera di Giuseppe Terragni, genio del Razionalismo architettonico, ispirata a una “Torre faro” di Antonio Sant’Elia, futurista lariano prematuramente scomparso al fronte nel 1916, sarà aperto a Pasquetta.
Ci sarà una visita guidata con possibilità di salire dalla cripta sino all’ultima terrazza a 33 metri d’altezza.
Ultimo accesso alle ore 17.30. ritrovo in viale Puecher, ingresso € 4 euro gratis per i bambini inferiori ai sei anni di età, Le visite partiranno alle ore 15
Apertura a Pasqua e Pasquetta poi per il Castello Baradello, “sentinella di pietra” che domina dal Medioevo la convalle. Simbolo della città di Como, occupa un importante punto strategico. Dalla cima della Torre è possibile godere di un panorama davvero mozzafiato: dalla Svizzera a Milano, dal Monte Rosa al Resegone.
Una vista unica, a 360° sul lago, sulle Alpi e l’intera pianura padana. Il percorso museale interno consente alle guide di accompagnare il visitatore attraverso il tempo, dalle origini di Como ai giorni nostri. La visita guidata dura circa 20 minuti ed è effettuabile a piccoli gruppi (massimo 15 persone). Visite guidate ogni 30 minuti, si parte dalle 10, ultima visita alle ore 17.30. Per ulteriori informazioni scrivere a prenotazioni@spinaverde.it. Ingfresso 6/4 euro, gratis da 0 a 6 anni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.