Spettacoli

Patriarchi “doc” Villa Carlotta produrrà olio grazie agli alpini

Il Lario è una nicchia climatica mediterranea sulla soglia delle Alpi Retiche. È cioè l’ambiente più settentrionale per la coltura dell’olivo. Villa Carlotta a Tremezzo valorizza la tradizione olearia con un reportage in mostra fino al 29 ottobre, che invita anche alla salvaguardia degli antichi oliveti e delle terrazze che li rendono possibili.
È il terzo anno che la storica dimora a lago, celebre per il suo sontuoso parco secolare, ospita la mostra “Olivi lariani: la rivincita dei patriarchi”. Nella caratteristica Torretta è esposta una serie di fotografie di Francesco Seletti sull’olivicoltura del lago (sopra, una pianta secolare, a sinistra il frantoio di Bellano), che invita alla tutela degli antichi oliveti a terrazze. Si pone l’accento sul tesoro degli olivi secolari, detti “patriarchi”, veri e propri monumenti vegetali, depositari di un corredo genetico prezioso.
È anche un’occasione per valorizzare la Torretta, finta rovina fatta edificare da Gian Battista Sommariva nella prima metà dell’Ottocento. È stata completamente recuperata l’anno scorso grazie al progetto Ecolarius. Le foto esposte immortalano l’attività di recupero dell’oliveto della storica tenuta Sommariva, dietro lo splendido orto botanico della dimora di Tremezzo, e raccontano le mille ore di lavoro dei volontari, organizzati in 29 unità, aderenti alla sezione di Como dell’Associazione Nazionale Alpini “Lago e Valli”. Sotto la guida di Renzo Gatti, gli alpini hanno liberato gli olivi monumentali dai rovi che li soffocavano. Si vorrebbe tornare a produrre – sotto l’etichetta di Villa Carlotta – un olio extravergine di alta qualità, frutto di un più ampio progetto di tutela del paesaggio lacustre e di rilancio della sua economia rurale. Più gli scatti della campagna di propagazione organizzata dall’Associazione Interprovinciale Produttori Olivicoli Lombardi (Aipol) che, grazie al vivaio del Cnr di Perugia presso il quale stanno crescendo le talee degli olivi patriarchi lariani, realizzerà nel territorio nel prossimo anno una serie di oliveti sperimentali per conservare e tutelare la specie. Non mancano le foto dell’attività del frantoio di Bellano, gestito dalla Comunità Montana della Valsassina e quelle del recupero degli olivi che attorniano la Torre Medievale di Ossuccio, nella “Zoca de l’Oli”, cuore della zona olearia lariana, sotto l’egida del Fondo Ambiente Italiano. Info su www.villacarlotta.it e allo 0344.40405.

24 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto