Cronaca

Pattini, luci, doni e mercatini. Si svela la “Città dei Balocchi”

alt

Gli eventi natalizi
La kermesse rilancia tra novità e appuntamenti tradizionali

La Città dei Balocchi non molla, tiene duro e rilancia. Perché compie 20 anni e non poteva certo fermarsi ora. E perché vuole provare ad offrire ai comaschi, nonostante il momento difficile, un altro Natale ricco di eventi.
Per 37 giorni la città sarà illuminata e animata dalle tante iniziative gratuite della manifestazione, che si articoleranno attraverso un ricco calendario di eventi per le scuole e per il pubblico nei fine settimana. La presentazione di ieri a Palazzo Cernezzi, alla

quale sono intervenuti, per il Comune di Como, il sindaco Mario Lucini e l’assessore alla Cultura e al Turismo Luigi Cavadini, è solo il primo passo.
Come ha spiegato Daniele Brunati, patron dell’ormai storica kermesse, insieme con Alberto Frigerio, consigliere dell’associazione Amici di Como, e da Roberto Cassani, presidente del Consorzio Como Turistica, i due “major sponsor” della Città dei Balocchi, ci saranno altri momenti per illustrare tutti i dettagli della manifestazione.
Partiamo quindi dalle certezze. Innanzitutto dalla pista del ghiaccio che torna, a grande richiesta, a ravvivare piazza Cavour: 300 metri quadrati di puro ghiaccio, per una delle attrazioni che hanno accompagnato con successo diverse edizioni della rassegna natalizia. Una sorpresa per alcuni, ma anche un ritrovato piacere per tantissimi bambini e per le famiglie che ritroveranno l’emozione di pattinare di fronte allo splendido panorama del Lago di Como. La pista del ghiaccio sarà gestita da personale qualificato e il ricavato, dedotti i costi di realizzazione e di gestione, verrà devoluto in beneficenza a Croce Azzurra Como Onlus. Il contributo minimo richiesto per l’ingresso in pista, comprensivo del noleggio dei pattini, per chi ne fosse sprovvisto, sarà di 5 euro. La pista di pattinaggio aprirà sabato 30 novembre a partire delle ore 10.
Scontati i ritorni di Babbo Natale e della Befana, in piazza Cavour ritroveremo anche il tradizionale mercatino natalizio con le sue tipiche casette in legno. Niente piazza del Duomo, non ritenuta idonea per questa attività dal bando del Comune, che aveva però offerto agli organizzatori altre location come, ad esempio, piazza Verdi. A questo proposito, Brunati e il suo staff hanno voluto sottolineare che per quanto sarebbe stato bellissimo coinvolgere più piazze di Como, i bilanci di una rassegna che già regala molto alla città «non si sono ancora attrezzati per i miracoli». Dal canto suo, l’assessore Cavadini ha preferito chiosare la vicenda sostenendo che non è una questione di soldi, ma di scelte strategiche di chi ha organizzato l’evento. In attesa di scoprire come e quali palazzi saranno illuminati dalla “Festa della luce”, certamente una delle iniziative più apprezzate dai comaschi e dai turisti, va ricordato che proprio grazie alla Città dei Balocchi, la provvisoria passeggiata del lungolago verrà tenuta aperta fino alla fine della manifestazione. Questo anche per consentire l’installazione di un particolare presepe di luce che diventerà il simbolo del Natale a Como sul lungolago. Non solo, al pontile 5 verrà ormeggiato il Piroscafo Patria – finalmente restituito alle onde del lago grazie all’impegno della Famiglia Comasca e della Provincia di Como – che potrà essere visitato gratuitamente per circa un mese. Protagonisti saranno anche il legno e la seta. Se nel primo caso si attendono ulteriori dettagli, per quanto riguarda la seta è già ufficiale la collaborazione con la Fondazione Setificio.
Partnership che ha premesso di creare l’illustrazione 2013 della kermesse, realizzata dalla studentessa Valentina Tosato, e di aprire ai bambini il Museo della Seta di Como con i laboratori.

Maurizio Pratelli

Nella foto:
La conferenza di presentazione di ieri. Da sinistra: Roberto Cassani, Alberto Frigerio, Daniele Brunati e Mario Lucini (Mv)
22 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto