Pattuglie italo-svizzere in servizio tra 10 giorni

La droga è stata scoperta dalle guardie di confine svizzere

Mancano dieci giorni allo storico varo di una collaborazione tra Italia e Svizzera per delle pattuglie “miste” che si occuperanno di contrasto dell’immigrazione clandestina nella fascia di confine.

Il servizio partirà il prossimo 15 marzo ovvero a meno di un mese dall’accordo transfrontaliere siglato il 18 febbraio scorso.

Le pattuglie vedranno lavorare assieme, sugli stessi mezzi, gli agenti della polizia di frontiera comaschi e le guardie di confine elvetiche.

Il nuovo servizio rientra nell’ottica della collaborazione transfrontaliera tra Italia e Confederazione Elvetica. Al momento, gli agenti coinvolti sono complessivamente 28 e le pattuglie lavoreranno nella fascia di confine, indistintamente sul versante italiano e su quello svizzero. Gli agenti lavoreranno nelle province di Como e Varese.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.