Tangenziale di Como, alleanza Pd e 5 Stelle
Cronaca, Politica

Tangenziale di Como, alleanza Pd e 5 Stelle

Movimento 5 Stelle e Pd si alleano. Non a Roma ma a Como.Mentre in queste ore sta prendendo vita il Governo targato Lega e pentastellati, in città Angelo Orsenigo, consigliere regionale Pd, e Raffaele Erba, collega del Movimento 5 Stelle, hanno presentato un’interrogazione con risposta scritta per capire se e quando verrà realizzato il secondo lotto della tangenziale di Como.

La tangenziale di Como La tangenziale di Como

Ma anche per “ricordare”le promesse elettorali, prima di Roberto Maroni e poi di Attilio Fontana, sulla gratuità, mai scattata, del primo lotto dell’opera.E intanto da Palazzo Lombardia il presidente leghista Attilio Fontana ha lanciato una bordata al futuro esecutivo a impronta Lega e M5S.

«Se il nuovo governo dovesse schierarsi contro le cosiddette grandi opere infrastrutturali e quindi anche contro Pedemontana  ha dichiarato Fontana  non potrò che esprimere lamia contrarietà. Per noi è un’infrastruttura fondamentale e quindi mi batterò con tutte le mie forze per concluderla e completarla».

Nelle stesse ore, al Pirellino di Como i due consiglieri hanno fatto il punto della situazione. L’interrogazione, che prevede risposta scritta, è stata depositata il 14 maggio: da lì partono i 20 giorni da regolamento per ottenere un riscontro.

«L’eliminazione del pedaggio  ha detto Erba  è decisivo per l’utilità dell’opera. Da quando si paga infatti gli utenti sono calati e il traffico è cresciuto lungo la viabilità alternativa condanni anche per l’ambiente.Quando si realizza un’opera di queste dimensioni deve essere utilizzata altrimenti sono soldi sprecati».

Questo insolito duo si è formato durante una riunione organizzata da diversi sindaci di comuni interessati dal passaggio dell’opera. «Eravamo presenti solo noi due –dice Orsenigo –Abbiamo ascoltato i problemi e deciso di collaborare. Le sinergie come la nostra, a livello territoriale, sono importanti e si potranno verificare nuovamente. Tornando all’opera, ne abbiamo sentite di tutti i colori in questi mesi ma le scadenze non sono mai state rispettate. Fontana inizialmente si era speso in modo favorevole, ma poi ha fatto retromarcia in occasione di una visita dell’assessore regionale Cattaneo sul territorio. Chiediamo chiarezza in maniera scritta sul secondo lotto e sulla gratuità del primo».Infine, viene chiesta l’attivazione di un tavolo tecnico politico tra Regione e società Pedemontana a cui partecipino anche i consiglieri regionali del territorio per verificare la realizzazione degli interventi.

22 maggio 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto