Pedoni a rischio in via Garibaldi

Ad Appiano Gentile

Via Garibaldi di Appiano Gentile è diventata la strada più pericolosa del paese (che si vanta di chiamarsi città!) ed è la più trascurata dall’amministrazione comunale da anni invitata, pregata, sollecitata a intervenire; ma si continua a ignorare il problema: un tratto di strada lungo non più di trecento metri stretto tra due muri dove solo una riga bianca dovrebbe assicurare ai pedoni un minimo di sicurezza.
In realtà esiste un limite di velocità di 30 km/orari, segnalato da un timido cartello all’angolo con via delle Alpi e richiamato da un altro dipinto sull’asfalto.
È percorso dalla stragrande maggioranza delle automobili a grande velocità anche a 80-90 km/orari, con continuo grande pericolo per chi si trova a doverlo percorrere a piedi: i veicoli sfrecciano a neppure mezzo metro di distanza senza rispetto per nessuno, anziani, donne, bambini i più esposti al rischio di essere investiti. Da anni si chiede un intervento per far rispettare il limite di velocità: basterebbe un dosso artificiale come esistono in tantissime strade dove appare necessario; oppure un semaforo giallo lampeggiante che segnali la necessità di rallentare o meglio ancora  la sistemazione di una telecamera che rilevi la velocità dei trasgressori e consenta di multarli e non continuare in questo incivile e pericolosissimo comportamento.
Tutti interventi di bassissimo costo che anzi porterebbero soldi nelle casse del Comune. Anni di lettere ai sindaci e alla vigilanza urbana sono stati ignorati.
Si vuole aspettare l’incidente, come spesso accade, per provvedere?
Giorgio Trombetta Panigadi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.