Per favore, niente critiche a vanvera

Il commento
di Giorgio Civati
Com’è consuetudine, a Como e dintorni, qualcuno storcerà il naso, si lamenterà, avanzerà critiche. Anzi, da qualche parte si è già cominciato: ma come, un hotel di lusso? Era meglio una struttura più abbordabile?
Ci riferiamo all’albergo a marchio Hilton che aprirà in città, in via Borgovico, presso Villa Olmo. Un “cinque stelle” che utilizzerà parte degli spazi delle “Residenze di Villa Olmo”, quelli verso la strada.
A nostro modestissimo parere, invece, l’iniziativa merita di essere accolta con la massima positività. Con entusiasmo, addirittura.

Non dimentichiamo, infatti, che l’operazione immobiliare è privata e fa capo al Gruppo Limonta, realtà tessile ma non solo, che ha siglato l’accordo di gestione con il gruppo Hilton.
In quanto privati, Limonta & C. puntano come è giusto che sia al loro tornaconto, pure economico. Anche solo immaginare di poter influenzare le scelte è insomma assurdo, oltre che sbagliato.
Como, da parte sua, potrà solo guadagnarci: come immagine, indotto, occupazione. Se non un “grazie”, almeno niente inutili polemiche o discussioni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.