Perse la vita praticando rafting: fu un malore. Chiesta l’archiviazione

Rafting sulla Dora Baltea

Non è morto per annegamento ma per un malore accusato mentre praticava rafting lungo la Dora Baltea in Valle d’Aosta. All’esito dell’autopsia, il pm di Aosta ha chiesto l’archiviazione del fascicolo sulla morte di Fabrizio Mauri, 48enne di Montano Lucino. Conferme erano giunte anche dalle dichiarazioni di chi aveva assistito al dramma del 7 luglio scorso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.